Progettare… per gioco

Giocattolo e design: un legame sempre più stretto. L’occasione per ribadirlo è stata la Milano Design Week – il cosiddetto Fuorisalone – durante la quale è stato organizzato un evento dedicato alla partnership tra Assogiocattoli, Associazione di categoria che rappresenta i principali produttori del giocattolo, e Polidesign, consorzio del Politecnico di Milano.

Designfortoys: Progettare... per gioco

Venerdì 12 aprile, alla presenza del Direttore generale di Assogiocattoli Paolo Taverna e di alcuni docenti del Politecnico di Milano, tra cui Luca Fois, Francesco Zurlo e Arianna Vignati, si è tenuto un incontro incentrato sui progetti avviati da Assogiocattoli e Polidesign, tutti realizzati con il supporto della Camera di Commercio di Milano e con la collaborazione del Ministero dello Sviluppo Economico.

Location dell’evento è stata la Design Library di via Savona, a Milano, all’interno della quale è presente proprio una delle grandi novità introdotte: la prima raccolta di libri, magazine e cataloghi sull’applicazione del design al mondo ludico. Una collezione che conta oltre cento cataloghi aziendali provenienti dalle più importanti fiere di settore, oltre a quelli prodotti da alcune tra le principali mostre internazionali d’arte, dal Moma fino all’Helsinki Art Museum.

Paolo Taverna alla Design Library di via SavonaL’evento è stato anche l’occasione per porre l’attenzione sulla seconda edizione del Corso di alta formazione in Design del giocattolo, in partenza nel mese di maggio dopo il successo della prima edizione. Quest’anno il tema centrale sarà la progettazione di giocattoli per la fascia d’età 3-6 anni.

Nei prossimi mesi, infine, partirà forse la più ambiziosa delle attività ideate da Assogiocattoli e Polidesign. Stiamo parlando di Designfortoys, il primo forum dedicato al gioco, al giocattolo e agli articoli per la puericultura. Uno spazio ricco di contenuti in cui operatori del settore, istituti di ricerca e stakeholder potranno mettere a fattor comune le loro conoscenze sul mondo del gioco, dando vita a un osservatorio permanente che favorisca la ricerca, l’innovazione e la competitività delle imprese italiane in ambito internazionale: un obiettivo, questo, più attuale che mai.