A ciascuno il suo (gioco)

Bimbi piccoli e più grandicelli. Scalmanati e più tranquilli. Maschietti e femminucce. L’edizione 2012 di G! come Giocare è stata pensata per accontentare proprio tutti: grazie alle numerose aree tematiche previste, infatti, ogni ospite troverà l’ambiente e i passatempi più adatti ai suoi gusti.

Grande protagonista, ovviamente, sarà il Giocattolo. L’enorme superficie di Fieramilanocity sarà ricoperta da una distesa infinita di giocattoli di ogni genere, con cui migliaia di bambini giocheranno senza sosta, sviluppando la loro socialità e imparando il valore sano del gioco con gli amici.

Qui troveranno i giochi più disparati, dai più classici fino ai più moderni, tutti coloratissimi e stimolanti, prodotti in modo sicuro dalle più note aziende italiane e internazionali. Tra queste, avranno grande spazio quelle che propongono giocattoli di carattere sportivo, con cui i bimbi potranno divertirsi tra tiri e balzi. Scoprendo le prime le dinamiche del gioco di squadra, della lealtà e del sacrificio tipiche dello sport e imparando ad accettare sia la vittoria, sia la sconfitta. Valori nobili, questi, che ben si sposano con l’atmosfera fresca e giovane di G! come Giocare.

Per una pausa di relax tra una corsa e l’altra, tuttavia, le alternative non mancheranno. Basti pensare all’area dedicata ai libri, in cui i bimbi, in compagnia dei loro coetanei e dei genitori, potranno immergersi in mondi fantastici, sognando castelli, mostri e isole deserte. Non poteva mancare, inoltre, uno spazio dedicato a una tipologia di giocattolo tanto antica, quanto affascinante e, ancora oggi, molto apprezzata. Stiamo parlando dell’area Modellismo, in cui i più giovani avranno l’opportunità di provare con mano elicotteri, macchine e modellini radiocomandati.

In alternativa, perché non sedersi di fronte allo schermo per sfidare gli amici ai videogames più divertenti? Al contrario di quanto sostiene qualche errato luogo comune, infatti, sono molti gli effetti positivi provocati dall’utilizzo dei videogiochi educativi. Un esempio? Uno studio della canadese McMaster University ha dimostrato che l’utilizzo dei videogames, nei tempi e nei modi corretti, porta benefici alla vista. La nostra fiera-evento, quindi, offrirà ai piccoli partecipanti l’opportunità di provare dal vivo le consolle di maggior successo.

Ma non è tutto. G! come Giocare, infatti, dedicherà grande attenzione anche a due tematiche oggi molto dibattute: ambiente e alimentazione. I più piccoli sono le persone toccate più da vicino da qui ai prossimi anni da questi temi, ed è quindi utile che imparino fin da subito l’importanza dell’attenzione alla natura e al cibo. Spazio, dunque, a giocattoli green, prodotti in modo sostenibile, riciclabili e imballati in modo corretto. E un approfondimento sarà dedicato alla centralità di una dieta sana, basata sulla scelta di pasti bilanciati, su cibi genuini e su tanta frutta e tanta verdura: a questo sarà dedicato l’evento Mangiando si impara, grazie a cui i giovani ospiti potranno conoscere nel dettaglio ciò che mangiano, i sapori, i colori, la provenienza e la consistenza delle materie prime.

I genitori, infine, non si aspettino di essere solamente spettatori: G! come Giocare, infatti, oltre a offrire la possibilità di adocchiare i primi regali per l’imminente Natele e di visitare l’area dedicata alla Puericultura, che proporrà un vasto assortimento di prodotti per la prima infanzia dei loro bimbi, darà ai genitori anche l’opportunità  di divertirsi. Perché il bambino che abita in ognuno di noi non deve mai smettere di giocare.