CARTOONABLE A G! COME GIOCARE

Incollati al video, ansiosi di conoscere le mosse dei propri eroi e già pronti a chiedere a mamma e papà una nuova puntata. I bambini di fronte ai cartoni animati sembrano tutti uguali, ma, purtroppo, non è così e molti di loro ne restano esclusi. Sono i bimbi speciali, quelli con difficoltà sensoriali, che i cartoni animati tradizionali proprio non riescono a seguirli. Oggi c’è un particolare tipo di spettacolo che consente a ogni bambino, anche se diversamente abile, di guardare la tv insieme agli amici. CartoonAble non è infatti un cartone animato per bambini disabili, bensì un prodotto progettato e concepito per essere gustato e guardato da qualunque bambino.

 

Ideato dalla casa editrice Puntidivista (una cooperativa formata da sole donne che si occupa di prodotti per bambini disabili) e realizzato da Animundi (casa di produzione con sede a Roma negli Studios di Cinecittà) “Cartoon Able” è il primo cartone animato al mondo fruibile veramente da tutti i bambini, cioè da quelli normodotati, così come da quelli portatori di handicap vari, siano essi sordi, ciechi, ipovedenti o autistici. Ed è grazie a questo prodotto che bambini diversi tra loro possono trovare l’occasione per un confronto e uno scambio altrimenti impossibili.

 

Quale posto migliore, per CartoonAble, per avvicinare e conoscere bambini di tutte le età se non G! come giocare. Sabato pomeriggio (dalle 15.00 alle 16.00) , infatti, il progetto sarà presentato al padiglion 4 della manifestazione, in un momento di workshop e proiezione aperto al pubblico di adulti e bambini. Perché nella stanza dei giochi più grande che c’è, c’è spazio per tutti i bambini!